COMPITI A SCUOLA - Atresac - LIM e TIC a scuola - A scuola - Pensiero Computazionale - CODING - Robotica Educativa

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMPITI A SCUOLA

Pubblicato da ATRESAC in edu · 26/2/2010 14:06:23

Compiti assegnati: troppi o troppo pochi ?

I compiti a casa: un peso per gli alunni che dopo molte ore trascorse sui banchi di scuola non possono godersi appieno neppure il pomeriggio a casa, un incubo per i genitori che devono controllarli, farli eseguire, in una parola, preoccuparsene. Eppure i compiti sono sempre esistiti, per gli insegnanti sono un modo per consentire agli studenti di ripassare quello che hanno imparato durante le lezioni e per verificare che gli argomenti spiegati siano stati capiti e appresi.
I compiti assegnati sono: pochi o troppi? E perchè.




11 commenti
Voto medio: 0.0/5
al1
20100324180259
RIGUARDO AI COMPITI, IO CREDO CHE LE COSA DA SVOLGERE NON SIANO TANTE SE VISTE SINGOLARMENTE, MA CREDO CHE SIANO TROPPE SE LE METTIAMO TUTTE INSIEME. INSOMMA,I COMPITI DA SVOLGERE SI ACCUMULANO SEMPRE DI PI... PERCI IO PROPORREI UNA SOLUZIONE.. PER ESEMPIO, UN GIORNO IL PROF. DI ITALIANO D PI COMPITI, ED IL PROF DI FRANCESE NE DA DI MENO, O VICEVERSA.. AL FINE DEL DISCORSO IO CREDO CHE BASTEREBBE SOLO METTERSI DACCORDO TRA INSEGNANTI.. E LASCIARE SCRITTI I COMPITI NEL REGISTRO, IN MODO CHE OGNI PROF. VEDA CI CHE HA ASSEGNATO L'ALTRO.. POI OVVIAMENTE SONO I PROF. A DECIDERE CHE COSA FARCI FARE, MA INTANTO SI POTREBBE PRENDERE IN CONSIDERAZIONE QUESTA COSA CHE HO PROPOSTO, CHE A MIO PARERE MI SEMBRA ABBASTANZA SENSATA. POI RIBADISCO CHE NE ABBIAMO GI PARLATO MOLTE VOLTE IN CLASSE DI QUESTO ARGOMENTO, E ABBIAMO DISCUSSO A LUNGO, ORA T OCCA AI PROF DECIDERE
al3
20100325222622
Sono d'accordo con al1, e proporrei una cosa: se ci devono per forza dare tanti compiti, almeno ci lascino un'ora o due alla settimana per farli, tipo in un'ora di matematica che ne abbiamo una al giorno; si potrebbe fare un'ora del luned che ne abbiamo due,oppure il marted... Poi non mi piace l'idea della prof. di francese, che dice che i compiti non si possono fare a scuola ma bisogna per forza farli a casa e non si pu nemmeno ricavare un po' di tempo mentre lei interroga, come facciamo con mat. In quanto ai compiti di inglese secondo me dovrebbe darli dal luned al mercoled ed al marted potrebbe o non darceli o darceli per il luned, senza assegnarcene dal mercoled al luned. Infine per le vacanze dovrebbero fare tutti come faceva la prof. di a franc. come se fossero compiti da fare in un fine settimana, senza approfittare del fatto che abbiamo qualche giorno in pi (o tre mesi), perch magari vogliamo anche goderceli facendo qualcosa di extrascolastico!!! Mi affido a voi tutti (insegnanti)!
Ciao a tutti
al4
20100325223156
Sono d'accordo con al1,erano le stesse cose che avevo intenzione di dire io. In pi vorrei aggiungere che nelle vacanze sarebbe bello essere un po' + liberi in modo tale da poter svolgere qualcosa di piacevole e rilassante...sempre pensando che a scuola si va per imparare.
JACK
20100326212705
Mi associo anch'io. Sarebbe meglio non dare mai compiti da un giorno all'altro, non solo perch vogliamo goderci un po' di riposo, ma chi fa sport o ha altri impegni deve sempre fare anche quelli per il dopodomani. Non sono pienamente daccordo con al3, non si pu tagliare un'ora di lezione per fare i compiti. Basta che TUTTI i prof,soprattutto quelli che hanno pi ore, cerchino di non caricarci troppo.
Questa e la mia opinione.
JACK
kri
20100415101534
Confermo anche io quello che ha detto al3, ovvero che alcuni insegnanti, mentre interrogano, dovrebbero lasciarci il tempo di fare i compiti, cos abbiamo molte cose in meno da fare a casa. Tanto mentre i prof. Interrogano, non tutti ascoltano linterrogazione, ma chiacchierano, quindi tanto vale fare i compiti!! Non cambia niente: farli a casa o farli a scuola identico, tanto dobbiamo svolgerli comunque!
Inoltre concordo con quello che ha scritto al4, ovvero che i compiti non dovrebbero essere assegnati da un giorno allaltro!
Anche perch noi oltre al tempo che dedichiamo alla scuola (molto), vorremmo avere anche del tempo in pi per lo sport, gli hobby,ecc.
Mentre quel tempo in pi RARAMENTE lo troviamo!!
Saluti
GIU
20100420191108
Sono d'accordo con JACK e kri...anche secondo me i compiti da un giorno all'altro non vanno dati! D'altro canto, sono certa che se la maggior parte dei prof si mettessero d'accordo sul dare un po' di tutto, ma quantit giuste per ragazzini che frequentano la scuola media, sarebbe molto meglio per tutti quanti. Mi associo all'opinione di KRI e di AL3 perch vero: i compiti, anche se sono dati per fare esercizi a casa, possono essere svolti benissimo in classe!Tanto non cambierebbe nulla, in fin dei conti... sempre esercizio facciamo!

Cari saluti, GIU
Stud 3aC
20101001190631
Secondo me i compiti sono troppi soprattutto durante le vacanze perche', ok che non dobbiamo disimparare ma passare tutti i giorni attaccati ai libri mi sembra un po' esagerato: dopotutto sono vacanze non 3 mesi di esercitazioni
Stud 3aC
20101001190855
Vorrei fare un'aggiunta.
I prof ci danno compiti come se noi ne avessimo da fare solo della loro materia mentre noi ne abbiamo una decina piu' le verifiche.
Piergiovanni Caterina (Cate)
20101010172106
e' giusto assegnare i compiti a casa perche' cos i proff possono verificare cosa siamo in grado di fare da soli senza l'aiuto di un o una proff ...e anche per capire se le cose che spiegano in lezione ci entrano da un orecchio e ci escono da un altro o se siamo riusciti a seguire e capire con chiarezza.
Per la quantit adesso non mi lamento troppo: di solito riesco a finire tutti i compiti senza troppi problemi pur facendo sport e attivita' extrascolastiche...Anche perche' i proff riescono abbastanza a distribuire i compiti e le verifiche in modo che un giorno non siamo carichi.
Pero' sono contro i compiti che dobbiamo eseguire senza aver fatto nessuna lezione sull'argomento, e' pur vero che possono servire per capire quanto da soli riusciamo a capire un argomento non trattato in classe; ma molti ragazzi non sono in grado di farlo (io ce la faccio ma alcuni miei compagni no e li capisco)e alcuni libri sono molto complicati da capire senza nessuna spiegazione.Bhe per fortuna la maggior parte dei compiti non sono di questo tipo.
diciamo che non ho troppo lamentele al riguardo.
saluti Cate.
Cate 3 lus
20101010192153
E' giusto assegnare i compiti a casa perche' cos i proff possono verificare cosa siamo in grado di fare da soli senza l'aiuto di un o una proff ...e anche per capire se le cose che spiegano in lezione ci entrano da un orecchio e ci escono da un altro o se siamo riusciti a seguire e capire con chiarezza.
Per la quantita' adesso non mi lamento troppo: di solito riesco a finire tutti i compiti senza troppi problemi pur facendo sport e attivita' extrascolastiche...Anche perche' i proff riescono abbastanza a distribuire i compiti e le verifiche in modo che un giorno non siamo carichi.
Pero' sono contro i compiti che dobbiamo eseguire senza aver fatto nessuna lezione sull'argomento, e' pur vero che possono servire per capire quanto da soli riusciamo a capire un argomento non trattato in classe; ma molti ragazzi non sono in grado di farlo (io ce la faccio ma alcuni miei compagni no e li capisco)e alcuni libri sono molto complicati da capire senza nessuna spiegazione.Bhe per fortuna la maggior parte dei compiti non sono di questo tipo.
diciamo che non ho troppo lamentele al riguardo.
saluti Cate.
fede 2 luse
20110608200905
secondo me giusto dare dei compiti per verificare se l'alunno lo sa fare senza il prof che lo controlla , come dice cate 3 lus per ci sono delle giornate veramente in cui per finirli tutti devi passarci anche il dopocena ... !!! :)non mi mai capitato di fare compiti su cui non ho mai ascoltato lezioni !!! ciao fede

© antonio.caserta@istruzione.it - Oggi 13/08/2019 - Aggiornato il - Sono le ore
Torna ai contenuti | Torna al menu